Macinacaffè: guida per scegliere il migliore

Il macinacaffè è un accessorio per il caffè. Utilizzandolo a casa tua potrai garantirti l’aroma migliore, macinando i chicchi di caffè di volta in volta, prima di preparatene una calda tazzina. Il profumo di caffè appena macinato è inebriante che riporta al passato, a quando si acquistavano i sacchetti pieni di chicchi tostati, pronti per essere macinati.

Oggi, la gran parte delle macchine da caffè, automatiche o a capsule, fa tutto da sola. L’esperienza di bersi un buon caffè è diventata più semplice, alla portata di tutti, più veloce, ma anche più standardizzata. C’è però ancora chi ama prepararsi il caffè in casa, ottenendo il massimo risultato dai chicchi già tostati. Per farlo si utilizza il macinacaffè. Leggi la nostra guida, per capire qual è il migliore in base alle tue esigenze.

Il miglior macinacaffè

Oggi in offerta

Il più venduto

A cosa serve il macinacaffè

Il macinacaffè serve per mantenere intatto l’aroma del caffè. Infatti, quello che acquistiamo già macinato viene venduto in una confezione sottovuoto, per mantenere inalterato il gusto e l’aroma, però una volta aperto non conserva a lungo le sue proprietà organolettiche. Invece, con il macinacaffè potrai macinare di volta in volta il caffè in chicchi già tostato e garantirti sempre il miglior aroma possibile.

Con il macinacaffè potrai macinare solo il caffè che ti serve, e lasciare i chicchi a conservare più a lungo.

I vantaggi del macinacaffè

Usare il macinacaffè porta diversi vantaggi. Innanzitutto permette di assaporare il miglior caffè possibile, anche a casa tua. Inoltre, in base alla bevanda che vorrai realizzare, caffè turco con una macchina da caffè turco, espresso con una moka tradizionale o una macchina da caffè manuale, oppure un caffè filtrato realizzato con una caffettiera a pistone, potrai scegliere il grado di macinatura, rendendolo più o meno fino o grossolano, e più o meno intenso, in base ai tuoi gusti. Il vantaggio principale che si può ottenere con un macinacaffè è infatti la totale personalizzazione.

Come scegliere il macinacaffè

I macinacaffè si distinguono principalmente in due categorie: macinacaffè a lame e macinacaffè a macina. Quello a lame è più economico. Quello a macina invece è un accessorio da caffè per intenditori, che non vogliono perdere nemmeno una minima parte di caratteristiche organolettiche della macinatura.

Infatti, nei macinacaffè a lame, il calore che si sprigiona dall’azionamento rotatorio delle lame scalda inevitabilmente i chicchi di caffè. Questo può compromettere la resa finale. I chicchi di caffè non vanno scaldati durante le macinatura, se si desidera conservare intatto il gusto.

I modelli più costosi invece si caratterizzano per la presenza di una macina interna di forma conica. Questa garantisce una macinatura ottima. La macina conica, infatti, preserva la fragranza del caffè e a differenza delle lame non surriscalda i chicchi di caffè. Il movimento è più lento ma più efficace.

Ci sono poi alcuni aspetti da tenere in considerazione nella scelta del macinacaffè. Uno di questi è la “campana”, ovvero il contenitore dei chicchi di caffè. Nella scelta occorre valutare la capienza e il materiale con cui è realizzato. Infatti, esistono alcuni modelli da 70 grammi, altre invece hanno capienza di 150 grammi. Altro aspetto da valutare è il materiale. L’acciaio inox è meglio della plastica, perché più resistente.

Valuta anche la possibilità di acquistare un macinacaffè con velocità regolabile. Infatti, avere la possibilità di macinare a bassa velocità ti garantirà un buon caffè macinato, senza scaldare i chicchi. Se sei un appassionato di caffè, potrà interessarti anche la possibilità di decidere la consistenza del chicco tritato.

La manutenzione del macinacaffè

Il macinacaffè deve essere tenuto pulito, perché i residui prodotti dalla macinatura del caffè possono irrancidire e lasciare residuo spiacevoli nelle successiva macinature.

Il nostro consiglio, per garantire una maggiore igiene, è di acquistare un macinacaffè con campana estraibile, in questo modo potrai lavarla anche in lavastoviglie. Quelli non rimovibili rendono infatti più difficoltosa la pulizia, con il rischio di non riuscire mai pulire alla perfezione il macincaffe.