Caffè al ginseng: come scegliere il migliore

Il caffè al ginseng è un’ottima alternativa al caffè tradizionale. Infatti, è in grado di fornire energia, migliorare l’umore e rafforzare il sistema immunitario. Senza dimenticare che è buonissimo è potrà diventare la piccola coccola con cui spezzare una mattinata o un pomeriggio di lavoro. Leggi la nostra guida per capire come scegliere il migliore caffè al ginseng da preparare a casa tua o in ufficio.

I migliori caffè al ginseng

Oggi in offerta

Il più venduto

Cos’è il caffè al ginseng

Il caffè al ginseng viene preparato con la radice pure di ginseng, una pianta erbacea coltivata con cura in alcune zone dell’Asia, come la Malesia. Il ginseng, non viene venuto solo sotto forma di caffè ma anche come integratore in pasticche o in polvere, ed è conosciuto per le sue virtù energizzanti. Viene infatti consumato anche dagli sportivi e da chiunque stia vivendo un periodo particolarmente intenso a causa di studio, impegni e lavoro.

Quali sono i benefici del caffè al ginseng

Il caffè al ginseng ha tantissime proprietà benefiche. La prima è che si tratta di un potente energizzante. Quindi, pur non contenendo caffeina, come anche il caffè d’orzo e il caffè di cicoria, potrà aiutarti a ritrovare la carica quando ti senti stanco. Inoltre, il ginseng riduce lo stress e la sensazione di stanchezza. Ma non solo: migliora l’umore e rafforza la memoria. Sarà quindi la bevanda ideale da consumare durante una giornata di lavoro.

Attenzione però, se avete una macchina da caffè in capsule non tutte le preparazioni di caffè al ginseng sono uguali, alcune uniscono la radice di ginseng al caffè nero quindi potrebbe contenere caffeina al suo interno.

Meglio caffè tradizionale o al ginseng

Il caffè al ginseng ha un sapore molto diverso rispetto al caffè tradizionale che potresti preparare con una caffettiera o una macchina da caffè. Infatti, è più dolce, con un retrogusto caramellato. Il colore è più chiaro e può far pensare che all’interno sia presente del latte, perché ricorda il caffelatte.

Pur non contenendo caffeina, o contenendone in piccole quantità a seconda della preparazione, il consumo del caffè al ginseng è consigliato nelle prime ore della giornata, se non si vuole correre il rischio di non dormire durante la notte. Inoltre, entrambi aiutano la digestione attivando i movimenti intestinali.

Come scegliere il caffè al ginseng

Come dicevamo, non tutte le preparazioni, o miscele, di caffè al ginseng sono uguali. Alcune, dove il ginseng viene unito al caffè nero, contengono una maggiore quantità di caffeina, altre invece contengono più zuccheri aggiunti. Nella tua scelta, in base ai gusti, individua le miscele senza troppi dolcificanti o sostanze aggiunte che potrebbero compromettere il gusto della bevanda.

Come si preparare il caffè al ginseng

Il caffè al ginseng si può preparare grazie ad una macchina da caffè a capsule o a cialde. Inoltre, assomigliando al caffè classico, potrai consumare il caffè al ginseng negli stessi identici modi: caldo, freddo, macchiato con latte, zuccherato o dolcificato. Oppure, come sostituto del caffè nel cappuccino o nel caffellatte.